Le proprietà curative della cannabis

Le proprietà curative della cannabis 

 

cannabisSempre più spesso, in questi ultimi mesi, capita di leggere sui principali organi di informazione a proposito di un dibattito che si fa maggiormente intenso e ricorrente: quello sulla possibile legalizzazione della marijuana, anche sulla base dei suoi potenziali impieghi in ambito medico.

I numerosi studi scientifici compiuti negli anni sulla cannabis hanno dimostrato le sue numerose proprietà curative, e le possibilità ed i vantaggi di utilizzarla in medicina come cura di alcune malattie.

A seguito di diverse ricerche, è stato verificato come la cannabis abbia importanti azioni lenitive; di conseguenza, può avere una notevole efficacia per lenire il dolore causato da specifiche patologie quali ad esempio l'Aids oppure la sclerosi multipla. L’impiego di questo tipo di farmaci ha una particolare rilevanza per quanto concerne la terapia del dolore per malati terminali, a cui i cannabinoidi sono somministrati per mezzo di appositi vaporizzatori per uso medico, a proposito dei quali è possibile avere alcune informazioni aggiuntive cliccando qui.

E' inoltre di questi giorni la notizia di un'importante scoperta effettuata dall'università di Tel Aviv, che, a seguito di uno studio condotto su alcuni anziani, ha portato alla conclusione che l'uso della canapa contribuisce a guarire la disfagia, oltre a diminuire il dolore e l'insorgenza di incubi conseguenti a traumi o stress e a rappresentare un'ottima cura per l'ansia. 

Ulteriori ricerche sono state effettuate , tra le numerose altre, dalle Università di Los Angeles e Madrid, da cui è emerso che la cannabis ha delle proprietà altamente terapeutiche al punto che potrebbe essere un'ottima cura per combattere il cancro. La sua azione, infatti, risulterebbe essere molto più utile rispetto alla cura chemioterapica (che è molto più nociva), dal momento che ha diversi effetti positivi (antiproliferante, antiangiogenesi, antimetastasi e apoptotico), che costituiscono peculiarità fondamentali nella lotta alla cura del tumore.

Molti illustri scienziati sono a favore di un utilizzo della cannabis in ambito medico, tra cui Umberto Veronesi, direttore scientifico dell'Istituto Europeo di Oncologia, che, viste le potenti proprietà curative della pianta, ne auspica un uso terapeutico anche in Italia.

Sono molte le regioni italiane in cui, seppur a livelli diversi, sono già stati adottati provvedimenti volti alla legalizzazione della canapa, quali ad esempio la Toscana, il Friuli Venezia Giulia, le Marche e l'Emilia Romagna, seguendo così l'esempio di altre nazioni in cui la cannabis è già stata legalizzata, come Usa, Uruguay, Israele, Olanda e Repubblica Ceca.

La legalizzazione anche in Italia dei farmaci contenenti il CBD (Cannabidiolo), utilissimo nella cura di patologie riguardanti il sistema nervoso (come l’ansia) e uno dei principali cannabinoidi contenuti nella cannabis insieme al THC (Tetraidrocannabinolo), sarebbe una grande vittoria per tutti gli scienziati che da tempo esaltano a gran voce le virtù curative della marijuana, le quali consentirebbero alla medicina di progredire nella sconfitta di molte patologie attualmente incurabili.

Naturalmente è opportuno sottolineare che, in ogni caso, e al di là dell’impiego in ambito terapeutico e di un utilizzo coscienzioso e consapevole, la cannabis è pur sempre una droga leggera e, in quanto sostanza psicoattiva, può causare una riduzione delle capacità cognitive e altri effetti negativi, indipendentemente dalla quantità fumata.

visione_sotto_cannabis

Effetti della cannabis sulla percezione visiva.
Fonte: Ferrara S.D. 2006 
.

Commenti

Ritratto di arzovisitor

Scusate, vorrei davvero sapere chi ha deciso che quesll'immagine rappresentasse la distorsione visiva propria dell'uso della cannabis.
Questa è pura mistificazione e disinformazione! Fumo cannabis da anni e posso garantire che non si manifesta alcuna forma di distorsione visiva...quell'immagine è semplicemente banalmente falsa!

Ritratto di Gusto Tabacco

La sua risposta è la stessa che danno molti tossici, non si rendono realmente conto delle conseguenze fisiche che si ha nell'uso delle droghe.
E le droghe "leggere" non esistono!

Ritratto di Itaglop

Premesso che non ho mai fumato cannabis o altro che non fosse legalizzato in Italia, ho comunque letto con attenzione l'articolo sulla cannabis e
mi sembra di aver capito che stimati professori come Veronelli ne sponsorizzino l'utilizzo a fini curativi e l'articolo si conclude affermando che la cannabis è una droga leggera,quindi non capisco perché in risposta al signore che non vede pali storti dici che le droghe leggere non esistono.
Grazie

Franco Polgati

Ritratto di Gusto Tabacco

Se la pianta viene usata per scopi medici (e quindi lavorata in modo adeguato e legale), è un conto. Ma se la cannabis viene usata per drogarsi non ha nulla di curativo.

Ritratto di enrico memmoli

Vedi caro Daniele già il fatto che per te uno che fuma cannabis lo definisci spregiatamente "tossico"e questo sopratutto alla tua età stona, non è niente giusto,poi vorrei sapere cosa ti hanno fatto da giustificare la galera solo perchè coltivandola non vogliono comprarla dai narcotraficanti della mafia.Tu dai per scontato che faccia male ma è SCIENTIFICAMENTE provato che non fa male,studi universitari non medici corrotti in malafede,se 200 fumatori ti dicono che la foto è un falso ridicolo tu rispondi che i "tossici" dicono tutti così?Ma ti rendi conto?Cioè stai dicendo che vera o falsa l'importante è parlarne male,sai cosa vuol dire,te lo ho spiegato sotto,domani tuo figlio la proverà capirà che sono idiozie e penserà lo stesso della coca o delle pastiglie...e non dirmi che tuo figlio non userà mai sostanze perchè non puoi saperlo.Ricorda che il proibizionismo ha sempre fallito,giusto senza altri argomenti ignorare i miei interventi.Stai bene.

Ritratto di Itaglop

Naturalmente il prof. Era Veronesi

Franco Polgati

Ritratto di enrico memmoli

Quello che fa male sono la cattiva informazione e le volutamente false considerazioni scientifiche sulla cannabis,dimostrazione è che quella immagine è falsa ma viene lo stesso presa per vera giusto per aggiungere un danno che non c'è.Questa cattiva informazione fa si che un giovane prenda TUTTE LE DROGHE per innocue avendo provato la cannabis e non avendo avuto tutti quei problemi che paventano gli antiproibizionisti,non paghi degli effetti DIMOSTRATI deleteri del proibizionismo.Arrivano a dire che se non vogliamo finire come Amsterdam....ho vissuto 10 anni ad Amsterdam,tossici veri pochi e vecchi,molta tolleranza, eroina a 10 euro la dose, criminalità...basti pensare che le donne tornano a casa in bici da sole alle 4 del mattino,però dicono bugie e un antiproibizionista non controlla,non si mette dubbi,è una partita persa in partenza e per loro come un credo religioso come una vera droga.Non pensano alla libertà altrui no vogliono la galera,con tutto quello che ne consegue sopratutto per un giovane,non capiscono che l'antiproibizionismo serve a fare soldi,e con la droga molti insospettabili ci fanno i milioni,tanto un trafficante arrestato 10 pronti a prendere il posto.La mafia non vuole la legalizazzione della cannabis,ricchi facendieri non vogliono,non lo vuole la chiesa,e tante persone pronte a far la morale agli altri ben consci che di cannabis nessuno muore di alcool e TABACCO ne muoiono a milioni.Il fatto si commenta da sè...Daniele fatti una canna vedrai che non è questa cosa terribile.P.S. ho smesso di fumare da decenni lo feci da un giorno all'altro senza problemi di dipendenza,fumavo 3 grammi di cannabis al giorno,ma se voi continuate a pensare di aver ragione non c'è niente da fare,ripeto è un dogma un engar mentale difficilmente superabile.Tieni presente che la pensi come individui del calibro di Fini e GIOVANNARDI!!!!!!

Ritratto di Itaglop

Bravo Enrico, io ho un figlio di 22 anni e a settembre si laureerà in ingegneria aerospaziale , é stato ad Amsterdam e di sicuro si è fatto qualche spinello e di sicuro anche a casa ogni tanto ...... ma posso garantire che non è un tossico anzi probabilmente il tossico sono io che bevo una bottiglia di vino al giorno,comunque quello che volevo dire a Daniele che nonostante quello che dice lui le droghe leggere esistono e la cannabis è una di queste basta leggere l'articolo da GT pubblicato e poi è più tossico chi si fa uno spinello al giorno o chi fuma un pacchetto e più di sigarette o chi sta con la pipa accesa più di 8 ore al giorno?
Saluti

Franco Polgati

Ritratto di Gusto Tabacco

E' una questione di punti di vista ed esperienze: mio zio ha creato con un suo amico una struttura terapeutica per tossicodipendenti (la PARS). Mio padre ci lavora con questi ragazzi tutti i giorni!
e io li vedo entrare in comunità da quando avevo circa 10 anni.
E tutti questi ragazzi hanno iniziato per gioco perchè una canna "non era pericolosa". Poi da lì hanno fatto il passo verso eroina e cocaina...
Qualcuno è entrato in comunità e ne è uscito alla grande!
altri purtroppo non ce l'hanno fatta e sono morti per strada per overdose.
Ecco, questa è la mia esperienza con le droghe.
Vedo TUTTI I GIORNI ragazzi che credono che possono controllare la droga, leggera o pesante che sia...
si erano illusi di poterla controllare.
Io vedo questo tutti i giorni, qualcuno vuol venire in comunità a visitarla?

Ritratto di enrico memmoli

Amico dire che dalla canna si passa ad altro è un falso storico,se un ragazzo per disagio si droga non è certo colpa della cannabis,nè un incentivo,scusa ma stai tirando fuori argomenti degli anni '70,oggi si sa che le cose vanno diversamente.Come ti ho detto il proibizionismo aiuta a considerare tutte le droghe uguali,non la cannabis,ecco che i giovani passano con disinvoltura dall'alcool alla cannabis alle droghe pesanti.Vorrei solo che le esperienze positive di altri paesi,Olanda e Portogallo Svizzera ed ora alcuni stati USA(da dove nasce l'odio per la cannabis,derivante da la famosa questione Baygon che spinse le autorità a proibire la canapa perchè era il principale concorrente della industria che in quegli anni tirò fuori le fibre sintetiche inquinanti.E' storia non chiacchere da tossici!)Non parliamo poi delle nostre disgraziate strutture di recupero,alcune valide altre veri lager,vedi S.Patrignano(a proposito sapevi che il sig.Muccioli è stato condannato per truffa aggravata prima di riciclarsi santo?Sapevi del business che ha annusato,dei sistemi INUMANI di "recupero" del pregiudicato Muccioli?)Queste strutture in Olanda non esistono ogni "tossico" è seguito e curato,non messo in galera,e il livello di recupero fa arrossire di vergogna il nostro,dati alla mano,le nostre strutture di recupero sono un business per gente senza scrupoli a cui il proibizionismo fa comodo come ai mafiosi trafficanti.Le più alte autorità ONU di polizia sono anni che premono per la legalizazzione,credi siano dei fessi?Vedi tu non puoi sbattere in carcere mio figlio per una assurda questione di punti di vista!Se certi punti di vista si sono dimostrati sbagliati e fuorvianti è ora di finirla,se no non è democrazia.Non puoi in democrazia dire falsità o per ignoranza o in malafede e legiferare,senti le spudorate menzogne di Giovannardi,guarda le hai fatte tue.Naturalmente non sai neanche tu perchè uno che si fa canne e non si droga lavora e paga le tasse ti stia tanto antipatico e vada punito con la mussoliniana "pena certa"...ma forse il problema è politico,scommetti che conosco le tue idee politiche?Anche perchè non hai ancora spiegato perchè fanno male e quindi non vada legalizzata.

Ritratto di Gusto Tabacco

Le strutture di recupero per tossicodipendenti non sono galere. I ragazzi che entrano alla PARS lo fanno volontariamente. E volontariamente ne possono uscire.

Per il resto la chiudo qui perchè non voglio convincerti e convincervi a pensarla come me.
Ho le mie esperienza e mi sono fatto le mie idee, in totale libertà.

Buone sane fumate :-)

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.