Come pulire una pipa usata

Il punto di partenza di ogni aspirante pipatore è la scelta della prima pipa. Sarebbe consigliabile lasciare stare le pipe del nonno scovate in un cassetto così come quelle che affollano i mercatini di tutto il paese, in quanto spesso necessitano di restauri: è molto meglio acquistare una pipa nuova, pronta da fumare o, al più, una pipa rodata presso un rivenditore professionale che l’abbia già ripulita e sistemata. Tuttavia, prima o poi, capiterà a tutti di trovarsi tra le mani una radica malconcia da rianimare e, in questo contributo, forniremo alcune indicazioni per portare a termine questo compito.