Contenuto dichiarato: Virginia, Kentucky
Tipo miscela: aromatizzata
Aroma: essenze floreali
Taglio: ribbon
Forza: mite
Complessità aromatica: media
Tipo di fumata: rilassante
Confezione: busta da 50 gr.
Prezzo attuale: € 9,50

Prefazione del produttore

A blend of bright Virginia and sun-cured tobaccos. This unique mixture is symbolized by the beauty of the Cardinal – the official bird of Kentucky.

Recensione

Aperta la busta, forti profumi floreali e di zenzero si sprigionano nell’aria.
La miscela si presenta compatta e con un taglio molto irregolare.
Al tatto l’umidità è regolare, si sfilaccia facilmente e possiamo caricare il Kentucky Bird subito nella pipa.
Accesa la miscela, ha un ingresso dolciastro, poco aggressivo al palato con poco sapido.
Durante la fumata gli aromi aggiunti si fanno apprezzare, non sono stucchevoli, ma delicati e ben definiti.
I tabacchi scelti sono ben equilibrati tra di loro, soprattutto il Kentucky mai invasivo.

In conclusione

E’ sicuramente una miscela adatta agli amanti dei prodotti aromatizzati. Alla fine della fumata, rimangono nella stanza dei piacevoli profumi.

Voto: 6/7

Bonus per il lettori di GustoTabacco

Provate qualche infuso con aromi simili a quelli della miscela qui descritta. Sono un bell’abbinamento.

Per la recensione che avete appena letto, ho fumato la miscela usando queste pipe:
Brebbia rhodesian
Chubby
Savinelli bent

P.S. 
Se l’articolo ti è piaciuto, fammelo sapere nei commenti o cliccando quei bei pulsantini social. Te ne sarei davvero grato.

 

Sono il fondatore di GustoTabacco: il primo Blog italiano sul lento fumo ed il buon vivere. Scrivo tutte le recensioni del blog e ne supervisiono tutti i contenuti.

  • Nerio

    Condivido il giudizio di
    Condivido il giudizio di Paolo Simoni. Brucio troppo in fretta. Si può risolvere con un po’ di Latakia?

  • Simone

    Buonasera,
    Sono un neofita

    Buonasera,
    Sono un neofita della pipa, sono andato in negozio e mi hanno consigliato questo tabacco per iniziare anche se su internet ho letto che fosse meglio l’amphora.
    Va bene per iniziare?
    Il gusto è buonissimo ma ho avuto problemi ad accendere, con le bocconate forti mi sono bruciato la lingua. E mi si spegne molto facilmente.
    È un tabacco “difficile” oppure sono i classici problemi da neofita?

    Grazie

    Saluti

    • marliani

      È uno dei miei tabacchi
      È uno dei miei tabacchi preferiti, ed anche uno di quelli che consiglio più spesso (ovviamente piacendomi lo consiglio anche), è in effetti abbastanza umido ed anche a me all’inizio si spegneva spesso, poi ho trovato il giusto ritmo di fumata e la giusta pressatura.
      per un neofita, a mio avviso, non c’è un tabacco giusto o sbagliato per iniziare, dipende molto dai suoi gusti, e sopratutto da dove arriva, ovvero se fuma sigarette, quali, se fuma sigari quali, ecc ecc, io venivo dal vuoto totale, e se avessi iniziato con un amphora forse avrei abbandonato subito, devo dire anche che il questo tabacco lo trovo molto “primavera/estate”

      • Gusto Tabacco

        Quoto al 100% quello che dice
        Quoto al 100% quello che dice Matteo.
        Il tabacco da neofita non c’è… se sei agli inizi avrai gli stessi problemi con qualsiasi altro tabacco.
        Non eccedere ora con troppi tabacchi altrimenti ti fai un po’ di confusione. Appena cominci ad avere un tuo ritmo di fumata che ti permetterà di non scottarti troppo la lingua, potrai cominciare ad esplorare i tanti tabacchi che ci sono.
        Buon divertimento e buone fumate.

    • giginobile

      Io di tanto in tanto lo fumo
      Io di tanto in tanto lo fumo (non sono un appassionato di aromatizzati). Occhio che tende a scaldare e se esageri con le “boccate generose” ti bruci le mani (e magari anche la pipa). Poi considera che la pipa va sempre fumata prima di tutto lentamente e costantemente se non vuoi che si spenga.
      Buone fumate, Gigi.