tornabuoni-novecento-900-cover

Tornabuoni Novecento

Fascia: Kentucky della Valtiberina
Ripieno: Kentucky della Valtiberina
Costruzione: short filler fatto a macchina
Stagionatura: 9 mesi
Confezione: scatola da 2 sigari / scatola da 4 sigari ammezzati
Prezzo attuale: 5,20€ / € 5,50

tornabuoni-novecento-900-sigaro

Il Tornabuoni Novecento è una delle due referenze presentate dalla Compagnia Toscana Sigari al Festival di San Giustino: composto di solo Kentucky della Valtiberina, questo nuovo toscano è lavorato interamente a Sansepolcro con l’ausilio di macchinari che, come nel secolo scorso, non sono stati modificati per l’uso di tabacco in bobina. La predisposizione per le bobine di foglia di fascia, infatti, è apparsa nei primi anni Duemila.
Il Novecento è stagionato nove mesi ed è proposto in pacchetti da due sigari bitroncoconici al prezzo di 5,20 € o quattro ammezzati al prezzo di 5,50 euro.

Recensione

Una volta estratto da confezione e cellophane, il Novecento si rivela ben riempito al tatto, con una fascia color tonaca di frate, occasionalmente nerboruta.
A crudo, si avverte un profumo tipico di legno affumicato, con punte di spezie e cuoio.
Una volta acceso, la configurazione dei sapori è classica: a una solida componente amaricante se ne affianca una sapida, con sottili note dolci e una giusta acidità che, complice una piacevole pungenza, mantiene il palato sempre reattivo.
Aromaticamente, il Novecento pare riportare effettivamente indietro ancora una volta le lancette della storia.
A partire da una base lignea, classica e che non esitiamo a definire nostalgica, si configura un bouquet antico: oltre ai nitidissimi sentori di legno stagionato poc’anzi menzionati, è presente una venatura affumicata, cui fa da contraltare un tappeto aromatico velatamente speziato, in particolare pepe nero, con susseguenti note di cuoio e tostatura.
Nella seconda metà, avvertiamo anche sentori di stallatico, con un quid di resinoso, mentre al palato la sapidità cede un po’ di spazio alla componente dolce, ma senza piaggerie di sorta. L’intensità, inizialmente media, è in graduale crescendo e, nel corso della fumata, si fa mediopiena.
Ottima la progressione, tanto dal punto di vista aromatico quanto dal punto di vista della forza, con una lunga persistenza.
La fumata si chiude su toni scuri e ci lascia completamente appagati.

In conclusione

Questo Tornabuoni Novecento mantiene tutte le promesse e si mostra insensibile alle mollezze del nuovo millennio, rivelandosi un eccellente toscano tradizionale, corposo, rotondo e ricco, del quale è facile innamorarsi.
Un vero tributo al secolo scorso, nomen omen.