gustotabacco.it - vaping

La possibilità di personalizzare gli aromi è ben nota agli appassionati del mondo del tabacco, al punto che il cosiddetto “blending” rappresenta ormai un hobby da veri intenditori, come abbiamo già spiegato dettagliatamente in questo articolo dedicato. Non tutti sanno, però, che è possibile fare lo stesso anche con la sigaretta elettronica, miscelando con cura liquidi di aromi diversi per ottenere dei risultati sorprendenti. Ma la personalizzazione non si limita solo ai liquidi, naturalmente, perché anche gli accessori della e-cig sono sempre più numerosi e vanno incontro ai gusti di ogni tipo di fumatore; basta visitare siti specializzati come quello di blu per rendersene conto: dalle cover protettive alle charging station, il design e la customizzazione regnano e rendere unica la pausa svapo è ormai alla portata di tutti.

L’arte della mixology declinata alla e-cig

Per rendere davvero unica l’esperienza di svapo sarà necessario armarsi di fantasia, ma anche di pazienza e determinazione: bisogna tenere in conto che non tutte le combinazioni saranno perfette al primo tentativo, ma quando il risultato si avvicinerà realmente al gusto che si aveva in mente la soddisfazione sarà assolutamente impagabile. Mai demordere dopo i primi tentativi, dunque: la tenacia premia sempre e i risultati non tarderanno ad arrivare.
Per rendere le cose più semplici è meglio usare dei liquidi già pronti e concentrarsi esclusivamente sui gusti da combinare insieme. Questi mix, infatti, sono possibili grazie a sistemi chiusi come myblu, che permettono di avere il gusto che più si desidera in poco tempo e in modo comodo e sicuro, evitando così eventuali rischi legati al fai da te.
All’inizio si può partire da abbinamenti più “classici” miscelando tra loro degli aromi fruttati come mango e pesca, per esempio, oppure rendendo più interessanti e personali dei gusti di base standard come tabacco e cioccolato, magari con un po’ di vaniglia o di caramello, come farebbe un mixologist durante la preparazione di un cocktail. Col passare del tempo e con l’aumentare delle prove, poi, sarà possibile osare sempre di più e creare combinazioni fantasiose e particolari, con risultati ineguagliabili.

Zero waste e risparmio

Oltre alla personalizzazione di un momento di relax unico come la pausa svapo, miscelare dei liquidi diversi permette anche di risparmiare. Se si riescono a creare i giusti mix di aromi, infatti, si potranno sfruttare completamente dei liquidi che magari non si apprezzano al punto da utilizzarli da soli fino alla fine. In questo senso è bene giocare d’astuzia e acquistare i liquidi pensando sempre ai possibili abbinamenti con altri che si hanno già, in modo da aumentare le probabilità di successo nel creare combinazioni uniche e gradevoli. In un’epoca in cui si fa molta attenzione alla tutela dell’ambiente e si abbraccia sempre più la filosofia “zero waste” (antispreco), un’abitudine di questo tipo è vantaggiosa sia per il pianeta che per il portafogli.