brexit

Samuel Gawith non consegna più in Europa

Quando nel 2016 fu confermata la Brexit, io e Maurizio ci domandammo che impatto avrebbe avuto sui tabacchi inglesi venduti in Italia, ovvero i Gawith.
La domanda era più che naturale: con l’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea i costi doganali sarebbero cambiati, e sicuramente non in meglio.
Avevamo fatto delle ipotesi, tutte chiacchiere da bar tra di noi… Tutto sommato avremmo dovuto aspettare ancora diversi anni prima che la Brexit fosse realtà. Ora ci siamo e devo dire che Maurizio allora fu profetico quando mi disse che sarebbe stato meglio fare scorta.
Più di un anno fa chiesi qualche informazione a Mario Lubinski (importatore di questi tabacchi per pipa) per sapere se aveva qualche dettaglio in più. Mario mi rispose che, al tempo, ancora non aveva certezze e quindi si stava insieme alla finestra a guardare cosa sarebbe successo.
Ed è successo…
Alla fine del 2020 ci sono stati aumenti dei prezzi da parte del produttore considerevoli e oggi arriva la conferma: Samuel Gawith non distribuirà più in Europa!
Ingiustamente Lubinski è stato un po’ preso di mira in alcuni gruppi di social network per aver applicato subito questi aumenti, come se il cambio di prezzo fosse stata una sua personale mossa.

Questo non significa che smetteranno con la produzione, ma se vuoi comprare Samuel Gawith sarà possibile solo fuori dall’Europa, come in Cina, in USA e in Svizzera.
Il mio consiglio?
Considerando che ora come ora spostarsi è a dir poco complicato, compra quello che trovi in tabaccheria!

 

Image by M. H. from Pixabay

Sono il fondatore di GustoTabacco: il primo Blog italiano sul lento fumo ed il buon vivere. Scrivo tutte le recensioni del blog e ne supervisiono tutti i contenuti.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"